MORFOGENESI, INGEGNERIZZAZIONE E TARGETING DEGLI ORGANELLI

L'unità mira ad aumentare l'efficacia delle terapie farmacologiche caratterizzando, ingegnerizzando e bersagliando gli organelli, ossia la più piccole unità funzionali, altamente organizzate e specializzate, che contribuiscono all'omeostasi cellulare.

Il nostro programma ha tre obiettivi principali: a) sviluppare ed applicare nuovi metodi per l'analisi dei processi morfologici e molecolari che caratterizzano gli organelli, 2) progettare e realizzare organelli con nuove ed aumentate funzionalità, 3) esplorare nuovi approcci che permettano di indirizzare i farmaci in specifici organelli, migliorando così l'efficacia terapeutica del trattamento farmacologico.

Le attività dell'unità di ricerca includono l'uso delle più avanzate tecniche di ingegneria genomica al fine di caratterizzare le interazioni genetiche e funzionali che garantiscono l'omeostasi degli organelli durante il trattamento farmacologico. Mentre, le metodologie di ingegneria proteica sono applicate allo sviluppo di nuove tecnologie al fine di monitorare e modificare la composizione biochimica degli organelli aumentando così l'efficacia dei farmaci. Infine, le tecniche di microscopia quantitativa sono utilizzate per monitorare, ad elevata risoluzione spazio-temporale, l'impatto del trattamento farmacologico sulla morfologia e composizione biochimica degli organelli. (PI: C.C. Campa).