11 novembre 2013

Gianluca Severi è il nuovo Direttore di HuGeF
Si è insediato oggi il nuovo direttore della Human Genetics Foundation, Gianluca Severi.

Il prof. Gianluca Severi si è occupato di epidemiologia genetica, molecolare, e, più recentemente, epigenetica con esperienze a livello nazionale e internazionale. Prima di assumere il nuovo incarico in HuGeF è stato Vice Direttore del Cancer Epidemiology Centre del Cancer Council Victoria, un centro di ricerca di eccellenza in Australia. Il prof. Severi ha lavorato nel campo dell'epidemiologia del cancro dal 1995 e ha avuto la responsabilità di studi collaborativi di larga scala, inclusi studi caso-controllo, studi familiari e di coorte. Il nuovo Direttore ha all'attivo oltre 180 pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali e un H-index di 32.
Il prof. Severi coniuga alla significativa produzione scientifica una notevole capacità di attrarre fondi di ricerca come (più di 3.5 milioni di euro come Principal Investigator). Con questi fondi ottenuti attraverso bandi competitivi ha finanziato progetti di ampia scala, interdisciplinari e mirati alla ricerca e raccolta di risorse per l'epidemiologia molecolare, genetica e clinica. Negli ultimi anni ha ricoperto ruoli di leadership in progetti collaborativi internazionali, in particolare sul tumore della prostata e del seno, oltre a forme di cancro meno comuni come il glioma e il cancro al rene.
È membro di consorzi internazionali che studiano il rischio e la sopravvivenza al cancro, focalizzandosi in particolare sul rischio genetico e i fattori prognostici. All'inizio del 2013 ha ricevuto un contributo dal National Cancer Insitute degli Stati Uniti per istituire il consorzio internazionale I-ConFIRM (International Consortium for the Investigation of Renal Malignancies), di cui è attualmente il coordinatore.
Il prof. Severi ha presentato la sua attività di ricerca in forum locali, nazionali e internazionali e collabora regolarmente in qualità di reviewer con riviste scientifiche e mediche internazionali ed enti di finanziamento. Ha frequentemente presentato la sua attività a pazienti, famiglie, medici e il pubblico allargato e ha sempre avuto particolare attenzione a collaborare con vari interlocutori per portare la ricerca più vicina alla comunità.

Vai alla biografia completa in inglese